Gara Sci

 

E’ passato ormai un po’ di tempo dai Campionati Italiani Assoluti di Trieste e so che saprete già cosa ha fatto il nostro ottocentista Simone Marinoni. Prima di parlarvi della gara e dei risultati di questa edizione vorrei fare un passo indietro e guardare tutti i sacrifici e le sfide affrontate dal nostro atleta.

Andiamo a ritroso partendo da recenti campionati di categoria a Firenze: Simone si trova in quarta batteria, serve il primo o il secondo piazzamento per finire in finale ma purtroppo riesce ad arrivare “solo” terzo fermando il crono a 1:53.77. Giornata no per lui e gli italiani terminano con un 15esimo posto nella classifica dei tempi ottenuti in fase di qualifica.

Ora facciamo un salto cronologico di circa un anno e ci spostiamo a Torino per i campionati italiani Promesse 2016: stessa storia di prima, Simone non riesce a qualificarsi per la finale nonostante avesse dimostrato più volte di poter correre a quei ritmi e si ferma alla sesta posizione nella sua batteria.

Non è ancora finita, Rieti 2015, campionati italiani Junior, a causa di un malessere Simone è costretto a ritirarsi e a non partecipare neanche alla fasi di qualifica, altra stagione andata a rotoli a causa di un’influenza passeggiera.

Ultimo ricordo quello di Torino 2014, Simone era al primo anno Junior, si trovava nella batteria più veloce, si qualificano i primi quattro e lui arriva quinto a pochissimi decimi di distanza. Con il tempo di 1:54.59 avrebbe il quarto miglior tempo delle qualifiche ma questo non gli permette di assicurarsi quel tanto aspirato posto in finale.

Ora osserviamo cosa è successo a Trieste: è alta la tensione in attesa della sua batteria, Simone avrà pensato di giocarsi il tutto per tutto, vuole questa finale, la vuole da molto tempo ormai. Si trova in terza batteria, si sono già qualificati per la finale Moretti, Acquaro entrambi con 1:51 circa, e Migliorati e Riccobon con 1:50.

Lo starter dà inizio alle danze, Simone accelera e si prepara a dare il meglio di sé, gara combattuta la sua che lo “obbliga” a forzare i ritmi pur di prendersi il pass per la finale assoluta. Chiudiamo tutti gli occhi e sospiriamo fino agli ultimi metri e poi ci accorgiamo che è arrivato secondo, è in finale, ma non è finita qua, il cronometro dice 1:49.86.

Nuovo miglior tempo, demolisce cosi il suo vecchio personale stabilito a Nembro proprio quest’anno di 1:50.57.

Gioia e tante emozioni che lo proiettano subito alla finale con il secondo miglior tempo di qualifica. In finale il tempone del giorno prima si fa sentire e in una gara tiratissima Simone, che era stato nel gruppo di testa fin dai primi metri viene superato nel finale e arriva ottavo con il crono di 1:51.86.

Ciò che ha fatto Simone è grandioso, sapevamo che aveva quel tempo nelle gambe, sapevamo che valeva una finale nazionale assoluta ed ora ce l’ha fatta, dopo anni di allenamenti, sacrifici e costanza il tempo e i risultati sono arrivati.

Questa è il bello dell’atletica, non ti delude mai. Riesce sempre a meravigliarti, ogni singolo atleta può vincere le sfortune e le giornate no e andarsi a prendere la sua vittoria, sia che si tratti di una finale nazionale che di un personale. Tutti noi atleti continueremo ad allenarci e spronarci per poterci avvicinare il più possibile ai nostri obiettivi e una volta raggiunti ne stabiliremo altri ancora più difficili.

Concludo augurando a Simone un finale di stagione ricco di risultati e chissà magari un podio nazionale nel 2018.

 

Coluccia Matteo

Ed ecco un po' in ritardo i risultati della rassegna nazionale disputatasi a Firenze per decretare i titoli italiani delle categorie Junior e Promesse. Tre moschettieri Gav più il portacolori delle Fiamme Gialle Giulio Anesa impegnati nella trasferta fiorentina. Partiamo da Alessia Guerini che non si è accontentata del minimo dei 200m e ha ottenuto anche quello sul giro di pista.

Doppio impegno dunque per la junior che arriva terza in batteria dei 200m piani. Infine 12esimo posto assoluto, di poco fuori dalla finale con il crono di 25"56. Nei 400m "peggiora", si fa per dire, di una posizione, giungendo 13esima con un ottimo tempo di 58" netti.

Passando al mezzofondo troviamo Simone Marinoni, ormai specialista degli 800m sempre presente alle rassegne nazionali ma purtroppo non sempre seguito dalla fortuna. Comunque sia ottima prestazione la sua: 15esimo posto e tempo di 1:53.77.

Preparandoci al gran finale dei lanci è il momento dello junior Gregory Falconi che dopo essersi qualificato per la finale del martello con la misura di 56,80m , arriva molto vicino al titolo nazionale. Secondo posto per lui e muro dei 60m demolito con un lancio di 62,47m.

Ciliegina sulla torta il nostro Giulio Anesa che si va a prendere l'ennesimo titolo nazionale del lancio del disco Promesse. Ultimo lancio bestiale per Giulio che sbaraglia la concorrenza con una spallata di 53,91m.

Inoltre nel weekend del 10/11 giugno Silvia Cuminetti ha dominato la gara femminile del Vertical della Grignetta.

A distanza di una settimana da Firenze si sono disputati a Rieti i campionati italiani Allievi e Allieve. Tre atleti in gara, due mezzofondisti e una lanciatrice. Quest'ultima, Veronica Poli si distingue fin dalle fasi di qualifica lanciando il disco a 35,06m. Quarta posizione provvisoria per lei che però non riesce a confermare in finale, ottenendo però una settima posizione nella top 10 nazionale.

Il duo Andrea Cortesi e Anna Merelli ha affrontato le stesse distanza: 1500 e 3000. 34esima posizione nei 1500m per Andrea con il crono di 4:16.22. Qualche posizione guadagna sulla distanza più lunga, 25esimo posto e un buon 9:14.82 per l'allievo di primo anno.

Nei 1500m allieve si distingue Anna Merelli che ferma il crono a 5:19.64 e ottiene la 57esima posizione. 37esimo posto invece sui 3000m piani con il tempo di 11:08.48.

Il 18 giugno si è disputata a Endine la celebre 10 Miglia del Castello che ha visto molti atleti gav impegnati sul percorso. Vittoria per Filippo Ba (55:45) seguito dai compagni Franco Zanotti (4°), Alessandro Spanu (6°) e Gamba Claudio (11°). A seguire Mirko Grassi precede Eric Mistri e Mauro Agazzi. Al femminile secondo posto per Luisa Gelmi seguita dalle compagne Samantha Imberti e Romina Pellegrinelli. Infine facciamo i complimenti a tutti i 28 partecipanti del grupppo alpinistico vertovese.

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì 2 Giugno è andato in scena il Meeting giovanile città di Chiari (BS): numerosi atleti gav presenti tra cui Anna Merelli e Giulia Nicoli nella gara dei 1500m Allieve. Anna è giunta 9^ nella prima batteria fermando il cronometro poco sopra i 5 minuti mentre Giulia ha gareggiato in seconda batteria ed ha concluso la distanza in 5:36.69. Vittoria invece per la discobola Veronica Poli che scaglia l'attrezzo a ben 34,92m lasciandosi alle spalle le avversarie Felotti e N'diaye.

Al maschile invece presente Martin Borlini sul giro di pista che chiude poco sopra i 60". Nei 1500m invece ottimo il 4:12.75 di Andrea Cortesi, 7° nella batteria vinta da Vittorio Alfieri in 4:03.41. Dietro di lui i compagni di squadra Marco Anesa e Marco Gatti, rispettivamente 4:30.76 e 4:31.45 per loro.

Nelle cadette invece Nada Boughnami riesce a finire gli 80m piani in 10"78, presenti anche le compagne Martina Amodeo e Francesca Bettineschi. Quest'ultima ha anche gareggiato nei 300m dove al maschile Nicola Orsini è giunto 56esimo. Nei 1000m invece ottima prestazione sia per Francesco Cortesi che per Nicoli Mirko.

Presente anche una gara ad invito, 800m maschili, vinta da Simone Marinoni con il tempo di 1:52.06. Dietro di lui e ottavo posto per Mattias Guerini con 1:56.46.

Il giorno dopo due velociste presenti a Milano in occasione di un campionato regionale Universitario Open: Valeria Mapelli sui 100m e Alessia Guerini sul giro di pista. Alessia stampa il nuovo PB sulla distanza e ottiene il terzo posto assoluto scendendo a 58"39. Nello stesso giorno Nicola Ferrari ha affrontato i 22km del Trail Monte Prampa (Reggio Emilia) chiudendo in 2h08 al terzo posto. Domenica terza edizione della Darietto Vertical in memoria di Dario Busi (presidente della Federazione di Skyrunning), vittoria di Silvia Cuminetti al femminile e presente anche Marzio Bondioli al maschile.

Molti atleti gav hanno partecipato alla prima edizione del Trail degli Altipiani (Casnigo) nella gara vinta da Fabio Bonfanti su Oliviero Bosatelli. Per chiudere in bellezza il trio Alex Spanu, Michele Dall'Ara e Manuel Mangili ha gareggiato nel Tour dei Laghi Fraveggio. Nei 3 giorni di gara, hanno percorso 32km a tappe, Alex arriva secondo di categoria, Manuel sesto e Dall'Ara secondo MM40.

 

L'immagine può contenere: una o più persone, pantaloncini e spazio all'aperto

 

 

 

 

Sabato 27 Maggio è andato in scesa a Nembro un meeting regionale open. Primi risultati della giornata sono la presenza del duo Valeria Mapelli e Irene Vicino nei 200m piani assolute. Nella stessa specialità risulta essere Alessia Guerini la migliore della società con il crono di 25"84 e il posto assoluto. Alessia ha inloltre gareggiato sul giro di pista il giorno seguente ad Alzano chiudendo in seconda posizione a 59"06. Passando al mezzofondo invece troviamo Anna Merelli e Giulia Nicoli, rispettivamente 37esima e 48esima negli 800m.

Al maschile grande rientro per Fabrizio Colombi sui 200m con il crono di 23"60 e la 46esima posizione. Numerosi atleti gav sulla linea di partenza degli 800m: secondo posto assoluto per Simone Marinoni (1:52.82) superato di pochi decimi da Luca Beggiato. Dietro di lui sempre nella top 10 Mattias Guerini (5°) seguito da Stefano Locatelli (25°), Andrea Cortesi, Stefano Gatti, Marco Gatti e Martin Borlini.
Allunghiamo le distanze e anche la fatica con i 3000m piani, gara combattuta per il nostro Filippo Ba che riesce comunque ad ottenere un meritato 2° posto dietro allo junior Sebastiano Parolini (8:31.55) fermando il crono a 8:33.79. Dietro di lui l'allievo Marco Anesa scende a 9:50.99 e si aggiudica il 40esimo posto.
Per i lanciatori invece spedizione a Busto Arstizio ricca di risultati come al solilto. Veronica Poli agguanta la terza posizione con la misura di 36,42m nel lancio del disco. Al maschile invece Giulio Anesa domina la gara assoluta con una spallata di ben 54,58m. Gregory Falconi gareggia sia nel disco che nel martello: nella prima gara si "accontenta" di un decimo posto mentre nella sua specialità preferita scaglia l'attrezzo a ben 60,14m e vince la gara.
Domenica invece si è disputata una riunione provinciale giovanile ad Alzano Lombardo. Vince i 300m cadette Nada Boughanmi seguita dalla compagna di squadra Francesca Bettineschi. Nei 1000m ottavo posto per Sveva Riccardi e 17° per Anna Rinaldi. Infine 6° posto combattuto per la staffetta 100/200/300/400 con le atlete Bettineschi, Mistri, Riccardi e Boughanmi.
Al maschile presenti Nicola Orsini (5°) e Andrea Feltri (20°) nei 300m piani cadetti. Gara di alto livello nei 1000m con il 14esimo posto di Francesco Cortesi (3:00.47) e il 16esimo di Nicoli Mirko (3:01.55). Staffetta maschile gav sale sul terzo gradino del podio con il poker Bergamelli, Orsini, Cortesi, Nicoli.
Non solo pista questo weekend ma anche Trail, Nicola Ferrari arriva secondo alla prima edizione del Trail dei Crinali (Piacenza), 21km con ben 1200d+. Impresa titanica infine per il duo Stefano Moro e Cristian Andrioletti che ha affrontato la Firenze-Faenza, nota come i 100km del Passatore.
 
Nella gara vinta da "Re" Giorgio Calcaterra (12 vittorie consecutive), Stefano ha concluso la sua fatica in poco più di 13 ore mentre Cristian in 11 ore 16 minuti. Ulteriore vittoria del weekend quella di Matteo Bossetti, specialista della corsa in montagna e trail, che fa suo il trail del viandante dominando la gara e superando tutti gli avversari.
L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, spazio all'aperto

Ricerca